Rivestimento bancone, cos'è e consigli

Il bancone è il fulcro di qualsiasi tipo di bar, non solo dal punto di vista funzionale ma anche estetico. Esso costituisce a tutti gli effetti un elemento che si integra nell’arredo del locale; per questo, il rivestimento della superficie esterna deve essere in grado di coniugare funzionalità ed estetica, coerentemente con lo stile scelto per arredare l’intero ambiente. In questo articolo vedremo quali sono le soluzioni più diffuse per rivestire il bancone bar sia in modo ‘classico’ che originale e innovativo.



Cos'è il rivestimento di un bancone bar

Il bancone bar è una struttura che divide lo spazio riservato ai baristi (o ai “banconisti”, a seconda del tipo di locale) da quello destinato ad ospitare la clientela. Ragion per cui, ha una funzione prettamente pratica in quanto costituisce sia un piano di lavoro sia il punto in cui, nella maggior parte dei casi, vengono serviti i clienti. La parte ‘interna’ di un bancone è organizzata in modo tale da contenere tutto il necessario al lavoro dei baristi; la superficie esterna, invece, fa parte a tutti gli effetti del design interno del bar e necessita di un rivestimento adeguato: si tratta di una specifica rifinitura che copre la struttura portante del bancone, facendo di quest’ultimo un elemento (anche) decorativo. I rivestimenti devono essere anzitutto resistenti e duraturi, soprattutto se i clienti possono sedersi al bancone, e al contempo validi dal punto di vista estetico e decorativo, per evitare di far apparire l’intera struttura come un corpo estraneo all’interno del locale.



Quale stile scegliere per il proprio bar

Per arredare un bar serve anzitutto scegliere uno stile ben preciso; molto dipende sia dal tipo di bar che si vuole allestire, sia dal target di clientela al quale ci si vuole rivolgere. Alcuni stili si prestano meglio ad ambienti formali che offrano, ad esempio, degustazioni di distillati o prodotti costosi e ricercati. Scelte di stile più ‘estrose’ o non troppo ricercate sono più adatte a locali che si rivolgono ad una clientela giovane o che offrono un servizio tendenzialmente informale. Ad ogni modo, le opzioni non mancano e variano dagli ambienti arredati in stile vintage, che evocano la Belle Époque o gli anni del Proibizionismo, a quelli moderni e minimalisti; esistono anche format in stile simil industriale, che prevedono ambienti arredati con materiali diversi e oggetti di recupero, o shabby chic (con mobili antichi o, nella maggior parte dei casi, semplicemente ‘anticati’).




Come viene rivestito il banco di un bar

Il rivestimento di un bancone bar può essere realizzato in diversi modi; le opzioni, per quanto riguarda i materiali, sono diverse: legno, pietra, cotto, mattone, piastrelle e rivestimenti in materiale plastico. La scelta dipende dallo stile adottato per arredare e rifinire il locale. Per i bar in stile vintage o shabby chic, ad esempio, i banchi sono quasi sempre il legno anche se le soluzioni possono essere le più svariate (copertura in laminato, materiali di recupero, pannelli intagliati a incasso); locali dall’impronta più moderna, invece, presentano soluzioni differenti (pietra o piastrelle effetto marmo) con la possibilità di accostare anche materiali diversi. Dal punto di vista tecnico, i rivestimenti in pietra e ceramica vengono applicati con un apposito collante su di una base in muratura mentre quelli in legno possono essere fissati ad una struttura in legno o di altro tipo (purché dotata degli alloggiamenti necessari) o incollati con una tecnica simile alla posa del parquet.




Rivestimenti in piastrelle: un'idea originale

Un’alternativa alle soluzioni più “rustiche” (mattoni e cotto) e vintage (legno) è rappresentata dalle piastrelle in gres porcellanato, un materiale particolarmente versatile, utilizzato anche in ambito domestico per realizzare i rivestimenti delle cucine.Il gres è in grado di abbinare ottime caratteristiche plastiche (resistenza e durevolezza) ad una spiccata versatilità estetica: le mattonelle realizzate con questo materiale, infatti, presentano numerosi pattern decorativi, che riproducono le texture tipiche del legno o l’aspetto delle superfici in pietra. Anche per questo, il gres rappresenta un’ottima soluzione per rivestire i banconi di bar, in quanto in grado di offrire un’opzione per una vasta gamma di stili, anche molto diversi tra loro. Come per qualsiasi altro rivestimento, anche in questo caso la scelta deve ricadere su piastrelle in grado di abbinarsi in maniera armonica con i pavimenti e le pareti creando un contrasto equilibrato, così da non far ‘scomparire’ il bancone rispetto alle altre superfici.