Ritorno in grande stile: IL MARMO

Da sempre il marmo è sinonimo di eleganza, di perfezione e, fino a pochi anni fa, di un gusto classico adatto ad ambienti tradizionali.

Recentemente, invece, il marmo è tornato prepotentemente di moda, proponendosi però con un concetto totalmente rinnovato rispetto al passato: ora il marmo rappresenta il gusto più sofisticato, e viene utilizzato per progetti di tendenza, riconquistando un ruolo di primo piano nelle scelte di architetti e designer.

Pur mantenendo inalterato il suo valore di materiale pregiato, oggi il marmo viene considerato un materiale modernissimo, e viene utilizzato secondo un gusto completamente nuovo: viene spesso abbinato a materiali contrastanti, quali il legno, il cemento o la resina, che contribuiscono a rendere nuovo e attuale un materiale in passato legato soltanto ad ambienti tradizionali e ne esaltano le caratteristiche di purezza e lucentezza.

È possibile vedere il marmo reinterpretato secondo questa nuova visione in ambiti molto vari: locali di tendenza, negozi eleganti, abitazioni private, elementi e complementi di arredo.

Il marmo naturale, però, ha sempre presentato alcuni limiti di utilizzo legati alle caratteristiche proprie del prodotto, quali la delicatezza delle superfici levigate, l’elevato assorbimento con il conseguente rischio di macchiare le superfici, la necessità di utilizzare prodotti per la pulizia specifici e delicati.

Questi inconvenienti non rappresentano più un vincolo grazie alla possibilità di utilizzare, al posto del marmo, prodotti in gres porcellanato che riproducono perfettamente le grafiche e le superfici di prodotti naturali quali il travertino, il calacatta, lo statuario, il pulpis…e infinite altre varietà di marmi.

Negli ultimi anni, infatti, lo sviluppo di avanzatissime tecniche di grafica e fotografia, supportate dall’utilizzo di stampanti digitali di ultimissima generazione, ha dato il via ad una produzione di prodotti ceramici di altissima qualità: è possibile riprodurre in modo perfetto le vene ed i colori del marmo naturale, scegliendo fra superfici levigate lucidissime o morbide e opache per riprodurre l’effetto del marmo consumato dall’uso, senza dimenticare gli elementi decorativi dalla superficie tridimensionale disponibili come rivestimento.

I formati disponibili sono moltissimi, dalle piastrelle di dimensioni tradizionali, al mosaico, fino alle lastre di grande formato che rappresentano la tendenza più significativa emersa negli ultimi anni.

Si tratta di lastre in gres porcellanato di dimensioni impensabili fino a poco tempo fa, che vanno da 75x150cm, a 120x240, fino a 160x320cm, e permettono di realizzare superfici pressoché continue, dove le fughe fra le piastrelle sono quasi assenti.

Lo spessore sottile (6mm per il 120x240) rende più leggero il prodotto, che può essere utilizzato a pavimento e a rivestimento, ma anche per realizzare facciate ventilate o, opportunamente sagomato, per dare vita a elementi di arredo – lavabi per bagno o cucina, piani di lavoro, ante di armadi e mobiletti.

La stampa digitale ha portato alla definizione di prodotti in gres effetto marmo dalle caratteristiche estetiche davvero straordinarie, con moltissime facce diverse per ottenere un effetto naturale e mai ripetitivo, sfumature identiche a quelle naturali, senza dimenticare la possibilità di riprodurre marmi orami esauriti in natura: un prodotto versatile, con eccezionali prestazioni tecniche, nel totale rispetto dell’ambiente!