Pietra ceramica: tradizione e innovazione

Da sempre materiale da costruzione diffusissimo, la pietra ha rivestito storicamente un ruolo fondamentale nella storia dell’architettura e nel definire il volto delle nostre città e delle nostre case: l’utilizzo di pietre locali non solo semplificava le attività edilizie, ma contribuiva a dare un’immagine ed un’unitarietà al paesaggio urbano e a caratterizzare gli interni delle abitazioni.

Successivamente, l’utilizzo della pietra naturale come elemento di finitura e di decorazione degli interni si è ridotto in favore di altri materiali, di più facile manutenzione e spesso meno costosi.
Negli ultimi anni, lo sviluppo di tecnologie estremamente innovative nel settore della ceramica ha consentito di riprodurre con incredibile fedeltà, e con risultati estetici assolutamente straordinari, tutte le caratteristiche della pietra: dalle sfumature di colore alla ricchezza delle venature, dai diversi trattamenti delle superfici alla varietà delle diverse tipologie di rocce.

L’innovazione e la precisione delle stampanti digitali ha permesso di unire la praticità del gres porcellanato alla bellezza tipica della pietra naturale, rendendo disponibile un prodotto sempre più diffuso, sia in ambito residenziale e commerciale che nel settore del contract, e che si presta agli utilizzi più svariati: pavimenti e rivestimenti per interni ed esterni, elementi di arredo, facciate ventilate degli edifici a basso consumo energetico.
Un prodotto di tendenza, quindi, che viene sempre più frequentemente proposto come elemento progettuale in grado di dare carattere agli ambienti, che viene apprezzato per la versatilità e la facilità di manutenzione, ma soprattutto per la bellezza e la varietà delle superfici.

Moltissime sono le tipologie di pietre che possiamo ritrovare in ceramica, le cui caratteristiche estetiche sono rese con grande fedeltà grazie all’elevato numero di grafiche diverse che vengono utilizzate per la produzione: alcune serie arrivano a contare anche più di 30 facce diverse.

Grazie a questa varietà, è possibile accostare piastrelle sempre diverse fra loro ed ottenere superfici con un effetto di movimento e varietà del tutto uguale a quello della pietra naturale.
Grafiche varie e dettagliatissime, quindi, che riproducono perfettamente i disegni e le pigmentazioni di una grande varietà di pietre: le ardesie con le tipiche venature “fiammate”, il nero profondo della pietra di Lavagna, le quarziti con i caratteristici “bagliori” superficiali, le tonalità neutre della pietra di Gerusalemme, i colori solari della pietra leccese…
La disponibilità di moltissimi formati diversi rende questa famiglia di prodotti adatta a tutte le esigenze: dalle tessere di mosaico ai grandi formati oggi tanto di moda, è possibile realizzare con piastrelle effetto pietra superfici di grande effetto.

Anche il tipo finitura superficiale contribuisce a rendere questi prodotti realistici e adatti ad ogni tipo di utilizzo: le superfici scabre rendono il prodotto antiscivolo, idoneo all’utilizzo in esterno, anche a bordo piscina; le superfici strutturate riproducono le sfogliature tipiche delle rocce naturali; le superfici più morbide e piacevoli al tatto sono perfette per realizzare rivestimenti interni.
Da un punto di vista progettuale, molte sono le possibilità di utilizzo della ceramica effetto pietra, che può essere utilizzata da sola o in abbinamento a prodotti e materiali contrastanti.

Molto attuale l’accostamento di pietra e legno: questi due materiali, uno rigoroso e formale, l’altro più caldo e accogliente, creano un binomio perfetto, dando vita ad interni equilibrati, armoniosi, estremamente contemporanei. Anche l’utilizzo di piastrelle colorate affiancate a pietre tradizionali rappresenta una possibilità progettuale interessante, per creare interni al tempo stesso vivaci ed eleganti.
In conclusione, possiamo affermare che le piastrelle effetto pietra di ultima generazione rappresentano un’ottima opportunità in termini di

- Praticità: abbinare la bellezza della pietra e le prestazioni della ceramica, un materiale pratico, facilissimo da posare, da pulire, e con caratteristiche tecniche estremamente elevate
- Design: materiali di altissimo livello estetico e qualitativo, disponibili in innumerevoli varianti grafiche e cromatiche, perfetti per progettare architetture eleganti, versatili, di tendenza
- Rispetto dell’ambiente: riproducendo con altissimi livelli qualitativi l’estetica di materiali lapidei ormai scarsamente disponibili limitando l’impatto ambientale